lunedì 6 febbraio 2023, ore
L'ANGOLO
FOCUS NM - Mondiali 2022, sorpresa Marocco, Goncalo Ramos ruba la scena a CR7 ed è la nuova stella del Portogallo: l’uomo in più è Fernando Santos, tutti i dettagli
08.12.2022 11:15

NAPOLI – Con la larga vittoria del Portogallo sulla Svizzera si è chiuso il quadro delle otto squadre che si sfideranno nei quarti di finale del Mondiale in Qatar. Nel primo match, l’Olanda supera 3-1 gli Stati Uniti, con i gol di Depay, Blind e Dumfries. Segue l’Argentina che batte 2-1 l’Australia, con il solito Messi e Alvarez. Vince anche la Francia, che elimina la Polonia grazie ai gol di Giroud e Mbappè. Fuori il Senegal, battuto 3-0 dall’Inghilterra, e il Giappone, superato ai rigori dalla Croazia. Nella Top 8 non può mancare il Brasile, una delle favorite per la vittoria finale, che demolisce la Corea del Sud con un pesante 4-1. A sorpresa, passa (ai rigori) il Marocco contro la Spagna, con Hakimi che regala alla sua nazionale una storica qualificazione. Chi si prende la copertina di questi ottavi di finale è il Portogallo, che supera con un abbondante 6-1 la Svizzera. Protagonista del match è Gonçalo Ramos, che con un’incredibile tripletta mette il sigillo sulla qualificazione ai quarti. Non capita tutti i giorni di dover sostituire uno come Cristiano Ronaldo, soprattutto in un ottavo di finale di un Mondiale, ma l’attaccante del Benfica ha saputo cogliere l’attimo e trasformarlo in una grande pagina di storia della sua carriera. In uno stadio che reclamava a gran voce Ronaldo, Gonçalo Ramos ha messo in scena una prestazione da urlo, presentandosi sul grande palcoscenico del calcio mondiale con tre gol uno più bello dell’altro: prima rete da vero bomber di razza, scagliando il pallone sotto l’incrocio da posizione decentrata. Il secondo gol arriva su assist di Diogo Dalot: con girata fulminea sul primo palo batte Sommer. Completa l’opera con un delizioso scavetto, mettendo così a segno la sua personale tripletta. Ramos ruba la scena e ripaga in modo perfetto la fiducia del suo allenatore. E quando parliamo di protagonisti, non possiamo non menzionare proprio il commissario tecnico dei lusitani Fernando Santos, che è stato nell’occhio del ciclone fin dalla vigilia del match: prima la strigliata a Cristiano Ronaldo nella conferenza stampa alla vigilia del match, poi la scelta di non schierarlo titolare. In uno stadio che continuava a chiedere l’ingresso in campo della stella portoghese, lui a bordo campo si godeva la sontuosa prestazione del sostituto Gonçalo Ramos e dell’intera squadra. Un gruppo che ha dimostrato sul terreno di gioco che, con o senza Cristiano Ronaldo, sa vincere e convincere. Le sue scelte hanno spiazzato tutti, perché, non solo CR7, ma anche la scelta di escludere dai titolari Cancelo ha fatto discutere. Se non avesse vinto questa partita, sicuramente si sarebbe parlato di lui per molto tempo, ma la determinazione e la grande fiducia in quei talentini che possono regalare grandi gioie ai portoghesi, gli hanno dato ragione. Ora non resta che capire come proseguirà questa querelle tra il tecnico e Cristiano Ronaldo, ma la sensazione è che, per mano di Fernando Santos, sia iniziata una nuova era per la nazionale portoghese.

 

Preziosa Lombardi

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME L'ANGOLO
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>